Lanciotto Campi regina della Coppa Toscana di Prima Categoria

 

Una finale mozzafiato che si è decisa solo dopo un’altalena di 4 gol nei tempi regolari e supplementari e solo dopo 8 calci di rigore  tra parate, traverse, errori e gol. Gioia alle stelle per la Lanciotto Campi che ha conquistato, sul terreno del CFF Gino Bozzi, la Coppa Toscana di Prima categoria, applausi meritati per il Manciano che ci ha creduto fino in fondo.

E’ di 7 – 6 il risultato finale e un grande spettacolo per i quasi 500 spettatori che affollavano le tribune, colorate da striscioni e bandiere, rumorose per i cori e trombette.  Sotto la direzione dell’arbitro Filippo Balducci di Empoli coadiuvato dagli assistenti Luca Mantella di Livorno e Tobia Cioce di Pisa la sfida parte a razzo e la Lanciotto passa in vantaggio al 3’ con Fabbri. Ma non c’è tregua a e Al 16’ arriva il pareggio grazie al colpo di testa di Brutti su corner. La partita è avvincente e la Lanciotto trova lo scatto per passare di nuovo in vantaggio al 24’ con Bossahon.
Nella ripresa il Manciano stringe denti e tempi, la gara è sempre più viva e spigolosa e al 71’ arriva il pari di Di Gennaro. 2-2.

Si va ai supplementari, con tanta stanchezza, qualche durezza di troppo, due rossi per parte (per il Manciano dalla panchina) e tanti gialli. Ma nessuna delle due contendenti molla la presa per un risultato che non cambia. Si va ai rigori. Una lotteria con il pallone che pesa quintali, con la gioia del gol o della parata o dei legni che ancora tremano o dei tiri proprio sbagliati.

Comincia il Manciano con Brutti parato, poi Cortini (Lanciotto) gol. Bresciani (Manciano): gol, Bossahon (Lanciotto): parato. Fanari (Manciano): parato, Careri (Lanciotto): gol. Pappalardo (Manciano): gol,
Cantini (Lanciotto): traversa. Paliciuc (Manciano): gol, Basso (Lanciotto): gol. Berna (Manciano): gol, Ballerini D. (Lanciotto): gol. Marzi (Manciano): parato, Marchesini (Lanciotto): traversa. Pallassini (Manciano): fuori
Petroni (Lanciotto): gol. A oltranza quindi prevale la Lanciotto Campi per 5 a 4. La Coppa Toscana è sua.
Una grande giornata di calcio terminata con le premiazioni della terna arbitrale e delle squadre da parte dei consiglieri Regionali Canuti, Brogi e Merlini, del delegato di Grosseto Agide Rossi e presidente del CRT Mangini.