Il calcio dilettante toscano protagonista al Nereo Rocco

Platea gremita nell’auditorium del Centro Tecnico di Coverciano dove si è celebrata la 39esima dizione del premio Nereo Rocco. Una manifestazioni legata a un torneo Giovanile internazionale, quest’anno vinto dalla Sampdoria, e da sempre punto di riferimento per chi intende il calcio anche dal punto di vista culturale e sociale. Non a caso, Paolo Mangini, presidente del Crt della Lnd ha sottolineato: “Tanti dei premiati di questa importante manifestazione vengono dal mondo dei dilettanti, cito la società del Grassina, mi preme ringraziare Francesco Franchi, vicepresidente LND, un dirigente Figc voluto fortemente da questa regione e dal compianto Fabio Bresci che sempre è stato vicino al Nereo Rocco, che da due anni ci ha lasciato e di cui Franchi è il degno è naturale successore”.

Mangini sedeva al tavolo della presidenza insieme a Maurizio Romei presidente della Settignanese società organizzatrice, insieme all’assessore allo sport di Firenze Cosimo Guccione e Di Piazza- sindaco di Trieste città di Nereo Rocco e Ferrruccio Valcareggi e insieme al presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani.
Tutti impegnati premiare con il Premio Nereo Rocco per l’arbitro di sicura affidabilità Mirko Borghi, con il Diavolo d’argento Armando Colotta, Emanuele Medici e Roberto Mercuri, con il premio speciale Settignanese la US Grassina, con il premio Nereo Rocco Città di Firenze Francesco Franchi, con quello per il personaggio emergente Leonardo Semplici, con quello per il giornalismo sportivo Marco Civoli, con quello per la carriera sportiva Giuseppe Bergomi, con quello per lo sport Federico Chiesa impegnato in nazionale e sostituito sul palco da Giancarlo Antognoni.

Significativo il ringraziamento di Francesco Franchi che ha ricordato la figura del padre Artemio, quella di Ferruccio Valcareggi e come insieme alla Lega Pro e al presidente Ghirelli, stia sorgendo un museo legato all’anno Fondazione Artemio Francho. Anche a Ghirelli come alle sue collaboratrici è stato consegnato un riconoscimento. Un ricordo è stato consegnato anche ai figli di Ferruccio. Fiorella, Francesco, Furio.

Altre foto su Facebook  Lega Nazionale Dilettanti Toscana