Gare interrotte e trasferimento calciatori: attenzione al C.U. n.34

Sull’odierno CU n. 34 sono state pubblicate due importanti comunicazioni.

La prima concerne  “Gare interrotte in conseguenza di fatti o situazioni che non comportano l’irrogazione delle sanzioni di cui all’art. 17 del codice di giustizia sportiva”

Si ritiene opportuno ricordare quanto previsto dall’ Art. 30 – Lo svolgimento dei Campionati punto 4. del Regolamento della L.N.D. in merito alle gare di cui in epigrafe, che di seguito riportiamo: 4.

Le gare non iniziate, interrotte o annullate sono recuperate con le modalità fissate, con decisione inappellabile, dalla Lega, dai Comitati, dalle Divisioni e dai Dipartimenti. Per le gare interrotte in conseguenza di fatti o situazioni che non comportano l’irrogazione delle sanzioni di cui all’art. 17 del Codice di Giustizia Sportiva deve essere disposta, in altra data, la prosecuzione, dei soli minuti non giocati. La quantificazione dei minuti non giocati è determinata, con decisione inappellabile, dal direttore di gara. La prosecuzione delle gare interrotte in conseguenza di fatti o situazioni che non comportano l’irrogazione delle sanzioni di cui all’art. 17 del Codice di Giustizia Sportiva avviene con le seguenti modalità:

a) la partita riprende esattamente dalla situazione di gioco che era in corso al momento della interruzione, come da referto del direttore di gara;

b) nella prosecuzione della gara possono essere schierati tutti i calciatori che erano già tesserati per le due Società Associate al momento della interruzione, indipendentemente dal fatto che fossero o meno sulla distinta del direttore di gara il giorno della interruzione, con le seguenti avvertenze:

I) i calciatori scesi in campo e sostituiti nel corso della prima partita non possono essere schierati nuovamente;

II) i calciatori espulsi nel corso della prima partita non possono essere schierati nuovamente né possono essere sostituiti da altri calciatori nella prosecuzione;

III) i calciatori che erano squalificati per la prima partita non possono essere schierati nella prosecuzione;

IV) possono essere schierati nella prosecuzione i calciatori squalificati con decisione relativa ad una gara disputata successivamente alla partita interrotta;

V) le ammonizioni singole inflitte del direttore di gara nel corso della gara interrotta non vengono prese in esame dagli organi disciplinari fino a quando non sia stata giocata anche la prosecuzione;

VI) nel corso della prosecuzione, le due squadre possono effettuare solo le sostituzioni non ancora effettuate nella prima gara. E’ fatta salva la particolare disciplina per le attività di Calcio a Cinque.

Tale disposizione non si applica per la corrente stagione sportiva per le gare del Settore Giovanile e Scolastico

La seconda importante comunicazione è dell’ufficio tesseramento su “Trasferimenti di calciatori “giovani dilettanti” e “non professionisti” tra società partecipanti ai campionati organizzati dalla L.N.D.”

Il trasferimento di un calciatore “giovane dilettante” o “non professionista” nell’ambito delle Società partecipanti ai Campionati organizzati dalla Lega Nazionale Dilettanti può avvenire nel seguente periodo: da lunedì 2 dicembre 2019 a lunedì 23 dicembre 2019 (ore 19:00)

Le modalità sono quelle previste per i trasferimenti suppletivi (art. 104 delle N.O.I.F.) Le liste di trasferimento devono essere depositate per via telematica pressi i Comitati, la Divisione Calcio a Cinque, e i Dipartimenti Interregionale e Calcio Femminile di competenza entro i termini sopra stabiliti. Il tesseramento per la Società cessionaria, decorre dalla data di deposito telematico (apposizione firma elettronica) delle richieste entro i termini fissati.

Attenzione allart. 107 delle N.O.I.F. (svincolo per rinuncia) Le liste di svincolo da parte di Società dilettantistiche per calciatori “non professionisti” e “giovani dilettanti”, devono essere depositate tramite la piattaforma telematica LND presso i Comitati, la Divisione Calcio a Cinque e i Dipartimenti Interregionale e Calcio Femminile di competenza entro il termine sotto indicato:

Liste di svincolo suppletive • da lunedì 2 Dicembre 2019 a mercoledì 11 Dicembre 2019 (ore 19:00) (vale data di deposito telematico delle richieste – apposizione della firma elettronica – sempre che le stesse pervengano entro e non oltre i termini sopraindicati). Il tesseramento dei calciatori svincolati in questo periodo deve avvenire a far data da giovedì 12 dicembre 2019.

(foto: aia.figc.it)