Firenze e Siena insieme per commemorare Artemio Franchi

Una serata di grande calcio e una giornata intera di cerimonie e celebrazioni per  il 36° anniversario della scomparsa di Artemio Franchi, uno dei massimi dirigenti del calcio italiano e mondiale.

Il primo degli appuntamenti è la cerimonia di domenica 11 agosto quando  alle 20:30 circa allo stadio Franchi, prima dello svolgimento dell’amichevole Fiorentina/Galatasaray, Francesco Franchi, figlio di Artemio e vicepresidente LND, insieme ai vertici della FIGC , ricorderanno la figura del compianto Artemio.

Il giorno dopo, al Cimitero di Soffiano, sarà celebrata la SS Messa dal Vescovo Mons. Carlo Mazza, alla quale seguirà la benedizione delle tombe di Artemio e Alda Franchi.

Le cerimonie proseguiranno in terra di Siena dove alle 15,30 allo Stadio Artemio Franchi di Castelnuovo Berardenga, Via del Chianti, 70, il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Cosimo Sibilia e della Lega Italiana Calcio Professionistico, Francesco Ghirelli, il presidente del CRT Paolo Mangini, consiglieri e dirigenti della delegazione di Siena depositeranno una corona di fiori in ricordo di Artemio Franchi.

Poi alle 17 Stadio Artemio Franchi di Siena, in Viale dei Mille, 3, alla presenza del Presidente della Robur Siena, ci sarà la deposizione di una corona di fiori davanti alla lapide che ricorda Artemio Franchi. Quindi alle 18, all’oratorio della Contrada della Torre, in Via Salicotto, 78, si terrà la consueta messa commemorativa in suffragio di Artemio Franchi e a seguire gli alfieri ed il tamburino della comparsa della Contrada della Torre faranno un’esibizione nella piazzetta Artemio Franchi e chi vorrà potrà raggiungere il cippo commemorativo messo nel luogo dell’incidente.

(Foto Figc)